Cosa fare per dimagrire la pancia in 10 mosse (+1)

Cosa fare per dimagrire la pancia? Come rimuovere il grasso addominale? Che dieta seguire? E se non c’è il tempo di fare sport?…
Questi sono i dilemmi di molte persone come me e te che vorrebbero un fisico tonico, soprattutto nel periodo estivo, ma spesso non sanno proprio che pesci pigliare.

Spesso ci si ritrova infelici e irrealizzati a causa dei kg di troppo.

Questo capita perché si mangia male, non perché si mangia tanto (per approfondire leggi Le 5 regole d’oro per dimagrire mangiando), e soprattutto perché lo stress, le informazioni sbagliate e le grandi industrie fanno di tutto per impedire di rimuovere il grasso addominale.

Spesso si capisce cosa fare per dimagrire la pancia quando si decide di appoggiarsi a un Biologo Nutrizionista professionista (come Monica Zorzi, nel video qui sotto), mentre altri preferiscono prima conoscere di più la nutrizione attraverso video e libri (puoi trovare i Video sulla Nutrizione richiedendoli a questo link).

L’unica cosa che conta per capire cosa fare per dimagrire la pancia

Per dimagrire la pancia non occorre contare le calorie, pesare gli alimenti né tantomeno fare sport, anche se spesso si pensa il contrario. Il grasso addominale può essere battuto semplicemente con una corretta alimentazione, basata al 100% sulle tue individuali caratteristiche. Questo significa che occorre capire la tua individuale risposta agli alimenti, quindi quali alimenti sono i migliori per la tua alimentazione e qual è il modo migliore di mangiare per perdere peso sulla pancia.

Non ci credi? Leggi le 10 (+1) mosse per sgonfiare la pancia. Io e il Team di Biologi Nutrizionisti di Nutrizionista.Bio abbiamo deciso di condividere con te gratuitamente la guida completa che spiega cosa fare per dimagrire la pancia.

Cosa fare per dimagrire la pancia: 10 trucchi

Cosa fare per dimagrire la pancia:

10 (+1) mosse per capire come avere la pancia piatta


1. Cosa mangiare e cosa non mangiare

 

Per capire come dimagrire la pancia occorre seguire una dieta equilibrata che prediliga le fibre, che favoriscono il transito intestinale. Ideale per questo scopo sono le carni bianche, il pesce, la frutta e le verdure a foglia larga. Evita i panificati con lievito e i latticini che tendono a fermentare. Per lo stesso motivo è bene non consumare legumi e patate.
Mangia lentamente, senza fretta, in modo da evitare di ingerire aria, spesso causa principale del gonfiore addominale, causa che impedisce di avere la pancia piatta.

 


2. Cosa non bere

Per quanto riguarda sia il gonfiore addominale che il dimagrimento, è bene evitare gli alcolici, le bibite gassate e quelle zuccherate. È a causa di bevande come queste che spesso non riesci a stare bene. Spesso le bevande zuccherate causano un senso di torpore, riducendo la tua capacità di sfruttare le tue energie per la vita di tutti i giorni.

 


3. Cosa bere

Per raggiungere i tuoi obiettivi a livello di dimagrimento, come capire cosa fare per dimagrire la pancia, puoi bere acqua naturale o con del limone, ma è meglio evitare l’acqua gassata. Puoi anche consumare centrifugati e succhi di frutta al naturale. Personalmente ti consiglio di provare la Bevanda allo Zenzero che trovi nel Ricettario online riservato alle persone che seguono la Dieta Nutrizionista.Bio. Io la utilizzo spesso anche perché aiuta la digestione e il transito intestinale. Grazie alla presenza di zenzero, che pizzica un po’ in gola, stimola la digestione e l’assorbimento dei nutrienti da parte dell’organismo.

 


4. Evita integratori, pasti sostitutivi, tisane snellenti

Pasti sostitutivi, tisane snellenti, integratori, barrette energetiche e tutti gli altri prodotti “miracolosi” che spesso vengono proposti nei giornali, in tv o nei social network, non sono una risorsa affidabile per quanto riguarda la perdita di peso e il dimagrimento. Questi alimenti scombussolano il tuo organismo, perché creano delle situazioni di inganno del metabolismo che nel lungo periodo può portare a seri problemi. Per questo, queste sostanze sono preferibilmente da evitare.

 


5. Evita diete drastiche “fai da te”

Per lo stesso motivo è meglio non improvvisarsi esperti di nutrizione, affidandosi a diete sentite in tv o lette nei giornali, che hanno portato a enormi risultati, ma non dicono cosa succede dopo averle seguite. Spesso diete troppo drastiche o violente, come quelle basate su schemi precisissimi (il primo giorno mangi X grammi di questo, il secondo mangi X grammi di quest’altro ecc) non considerano minimamente la risposta individuale all’alimento, né tengono conto dei risultati raggiunti. Per questo sono pericolosissime, anche perché, una volta “finita” la dieta e raggiunto l’obiettivo, non si ha minimamente la capacità di mantenere il peso, per cui si recuperano i kg persi, con tanta fatica e sacrificio, e si torna pesanti e grassi.

 


6. L’obiettivo è mantenere il peso

La cosa più importante per imparare come dimagrire la pancia, è riuscire a mantenerla esattamente nelle condizioni desiderate. Questo può sembrare uno step aggiuntivo, ma è assolutamente necessario porlo già all’inizio come obiettivo numero uno del percorso nutrizionale che si decide di intraprendere. Molte diete infatti aiutano ad avere la pancia piatta, ma una volta che si termina il periodo di dieta, si perde tutto il risultato raggiunto, perché si torna a mangiare come prima.

 


7. No agli zuccheri

Lo Zucchero è una delle principali cause dell’ingrassamento (per approfondire puoi leggere un estratto dell’articolo scientifico di PubMed – National Library of Medicine National Insituttes of Health – Sugar-sweetened and artificially-sweetened beverages in relation to obesity risk). Che sia di origine naturale oppure no, è bene evitare lo Zucchero in tutte le sue forme. Questo non vuol dire dover rinunciare ai dolci e ai piaceri del dessert, ma semplicemente prepararli in modo diverso, scoprendo di più l’aroma del cacao o la dolcezza naturale della panna o della frutta (lamponi, mirtilli, fragole…). Nel Ricettario riservato a chi segue la Dieta Nutrizionista.Bio sono presenti più 50 ricette ideali a questo scopo.
L’assenza di zucchero aiuta anche a prendere il caffé imparando a assaporarne il sapore naturale, senza nessuna aggiunta. In questo modo si sfrutteranno meglio anche i suoi effetti e il suo effetto dimagrante.

 


8. No al Sale

L’altra principale causa dell’ingrassamento è il sale, di qualsiasi tipo sia (rosa, dell’Himalaya, fino, grosso…) per questo se vuoi seguire una dieta per la pancia piatta, è meglio evitarlo (per approfondire puoi leggere un estratto dell’articolo scientifico di PubMed – National Library of Medicine National Insituttes of Health – High salt intake: independent risk factor for obesity?). Il sale è anche una delle principali cause dell’ipertensione, per cui è d’ostacolo anche per il benessere psicofisico. Meglio non usarlo per condire i propri piatti, preferendo le spezie come il Pepe nero, il Peperoncino, l’Aglio, la Curcuma,il Curry…a seconda di cosa si deve condire, che gusto si vuole ricercare e quale effetto fisiologico si vuole ottenere (perdere peso, migliorare la digestione, rinforzare la flora batterica…). La cosa migliore a livello di alimentazione è quella di prendere gli alimenti freschi, senza affidarsi a prodotti confezionati industriali, che spesso contengono, oltre il sale, anche conservanti e edulcoranti che ne minano le proprietà e l’apporto nutrizionale.

 


9. Rispetta gli Orari dei pasti

Il corpo umano risponde diversamente al cibo anche in base all’orario in cui viene assunto. Per questo è bene non fare spuntini di mezzanotte e pasti notturni, ma rispettare gli orari tradizionali dei pasti, cioè colazione entro le 9, pranzo entro le 15 e cena entro le 21, per facilitare il processo di assorbimento dei nutrienti e una corretta digestione.

Nel caso in cui non si possa, per motivi di impegno o di tempo, rispettare questi orari, la cosa migliore è sempre rivolgersi a un Biologo Nutrizionista per capire come gestire al meglio l’alimentazione anche se non si possono rispettare gli orari tradizionali dei pasti. Mangiare a sazietà durante ognuno di questi 3 pasti, condendo con olio extravergine di oliva, senza badare a calorie e quantità, aiuta a perdere peso sulla pancia e su tutto il proprio corpo, alimentandosi con gusto e piacere, conoscendo gli effetti dei vari alimenti sul proprio corpo.

 


10. No stress

Può succedere che la pancia gonfia non sia causata solo da una sbagliata alimentazione, ma anche da stress, ansia e altre difficoltà che ostacolano la digestione. In questi casi è difficile capire cosa fare per dimagrire la pancia, se non si conoscono le basi della nutrizione. Mangiare masticando con calma, in periodi difficili è un fatto che spesso si trascura e questo causa spesso l’ingestione di aria che gonfia lo stomaco. Attraverso una maggior cura dell’alimentazione e il supporto di un Biologo Nutrizionista, si può tranquillamente superare questo tipo di difficoltà, anche in periodi di grande stress.

 


(+1) Dieta personalizzata

Il miglior modo scientifico per capire cosa fare per dimagrire la pancia, è attraverso un’alimentazione personalizzata al 100% e basata specificatamente sul proprio caso. Un’alimentazione che cambia sulla base dei risultati raggiunti e sull’obiettivo prefissato, che può essere sia il dimagrire la pancia, coma anche dimagrire le cosce. Con una dieta personalizzata si riesce anche a imparare come mantenere il proprio peso e i risultati raggiunti, senza dover sempre ricominciare una nuova dieta.

 

 

Vuoi vedere i risultati raggiunti da altre persone con la Dieta Nutrizionista.Bio?
👉 Guarda le Testimonianze.

Vuoi sapere come funziona la dieta nelle varie fasi?
👉 Guarda la Dieta in Studio o la Dieta Online.

Vuoi richiedere un contatto per iniziare la dieta?
👉 Compila il form per prenotare l’Appuntamento.

Inizia la tua dieta per dimagrire adesso

Ti bastano 5 minuti per iniziare il tuo percorso di dimagrimento.
Scarica i video gratuiti lasciando il tuo nome e la tua email qui sotto.

Nutrizionista.Bio